Apnea del sonno e dipendenza

La dipendenza è un disturbo complicato, ma negli ultimi decenni è diventato chiaro che ci sono diversi fattori in gioco, dalla genetica e l'ambiente a trauma, depressione e dolore cronico. Negli ultimi anni, i ricercatori hanno aggiunto l'apnea del sonno alla lista.

Uno studio ha suggerito che il tasso di apnea e di altri disturbi del sonno è da cinque a 10 volte superiore nelle persone con alcolismo o altri disturbi da uso di sostanze. I disturbi del sonno sono così gravi che possono aumentare il rischio di ricaduta dopo il trattamento di droga e alcol o la riabilitazione.

Che cos'è l'apnea del sonno

L'apnea del sonno è un comune disturbo del sonno che si verifica quando i muscoli della gola si rilassano durante il sonno. Quando le vie aeree si restringono o si chiudono, le persone possono smettere di respirare per periodi di pochi secondi o minuti, a volte anche 30 volte o più ogni ora per tutta la notte.

Altri sintomi dell'apnea del sonno includono respirazione superficiale o respiro corto, sbuffi o rantoli d'aria e forte russamento. Molte persone non sanno di avere l'apnea del sonno e possono essere perplesse sul perché siano costantemente esauste durante il giorno. Gli individui con apnea del sonno possono anche sperimentare scarsa concentrazione, depressione, irritabilità, mal di gola o mal di testa mattutino.

Che è venuto prima?

Quando si tratta di apnea del sonno e dipendenza, è difficile dire quale sia venuto prima. La verità è che potrebbe essere l'uno o l'altro o entrambi. Per esempio, una persona che ha problemi di sonno può ricorrere all'alcol per addormentarsi, anche se l'alcol in realtà diminuisce la qualità del sonno, causando così un aumento della sonnolenza diurna e della stanchezza.

D'altra parte, l'alcol è un depressore del sistema nervoso centrale che contribuisce all'apnea notturna rallentando il ritmo del respiro. L'alcol provoca anche il rilassamento dei muscoli della gola, il che può portare al collasso delle vie aeree durante il sonno. La combinazione di alcol e apnea notturna può anche ridurre significativamente la quantità di ossigeno che circola nel flusso sanguigno.

Farmaci come benzodiazepine, barbiturici e oppioidi agiscono in modo simile. Inoltre possono aumentare il rischio di soffocamento accidentale, che può essere fatale. Per questo la maggior parte dei medici esita a prescrivere farmaci per il sonno a persone con apnea.

Trattamento per dipendenza e apnea del sonno

L'apnea del sonno viene diagnosticata con un semplice studio del sonno, spesso fatto nel comfort di casa. Il trattamento più comune per la maggior parte delle persone con apnea del sonno è una macchina CPAP (Continuous Positive Airway Pressure), che invia un flusso costante di aria alla gola, che assicura che le vie aeree rimangano aperte. Altri trattamenti includono perdita di peso, apparecchi dentali, decongestionanti e chirurgia.

Purtroppo, molti centri di trattamento non hanno alcuna comprensione dell'apnea notturna e di come essa contribuisca all'abuso di sostanze e alla dipendenza. A Paracelsus, consideriamo il ripristino biochimico come un aspetto critico del trattamento della dipendenza. Ogni cliente viene sottoposto ad un controllo medico e di laboratorio approfondito, seguito da ripristino biochimico che affronta una serie di fattori medici, tra cui l'apnea e altri disturbi del sonno.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2018-03-04 16:44:54 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

12 − sette =

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati