Campi di addestramento per bambini con dipendenza da marijuana: Possono aiutare?

Oggi è convinzione comune che la marijuana sia sicura, ed è vero che la marijuana non crea dipendenza allo stesso modo di eroina o cocaina. Tuttavia, si stima che il 7-9% delle persone che usano marijuana diventeranno dipendenti, il che significa che sperimenteranno sintomi di astinenza quando non useranno marijuana.

La marijuana può essere dannosa per gli adolescenti e il tasso di dipendenza può arrivare al 17% per le persone che iniziano a usarla prima dei 18 anni.

Se il suo adolescente usa regolarmente marijuana, potrebbe chiedersi come aiutarlo e a chi rivolgersi. Un campo di addestramento per adolescenti può sembrare la migliore soluzione possibile.

Tuttavia, è importante che i genitori prendano una decisione ad occhi aperti. I campi di addestramento possono aiutare i ragazzi con dipendenza da marijuana o altri problemi, ma alcuni campi che pretendono di aiutare finiscono per rendere il problema molto peggiore.

Qual è il problema dei campi di addestramento per adolescenti?

Non c'è certamente nulla di male nel passare del tempo all'aperto, e un campo selvaggio ben gestito offre ai ragazzi con problemi l'opportunità di acquisire responsabilità, lavorare insieme agli altri e imparare nuove abilità di coping.

Rimuovere l'adolescente dal suo ambiente quotidiano e in una zona dove può concentrarsi su un cambiamento positivo può essere un vero beneficio per un ragazzo con problemi.

Tuttavia, un boot camp troppo duro e punitivo con un'atmosfera da prigione può essere disastroso, spesso perché i boot camp per adolescenti non sono strettamente regolati e hanno poca responsabilità.

Le accuse mosse ai campi di addestramento per adolescenti includono:

  • Abusi fisici, tra cui inedia, percosse, calci e soffocamento
  • Molestie, stupri e altre forme di abuso sessuale
  • Battimenti e altri tipi di abuso fisico
  • Abusi verbali, inclusi il degrado, la vergogna e l'umiliazione

Negli Stati Uniti, diversi campi di addestramento per adolescenti sono stati chiusi negli ultimi anni, principalmente a causa di segnalazioni di gravi abusi e punizioni. Sono stati segnalati diversi decessi.

Cosa possono fare i genitori?

Prima di cercare un centro di trattamento o un campo selvaggio, ricordi che la dipendenza è considerata una malattia perché altera il cervello in modo molto reale e fisico. Come qualsiasi altra malattia, la dipendenza non si "aggiusta" con la paura e la punizione. Tuttavia, la dipendenza è curabile.

Si assicuri che un fornitore di trattamento per adolescenti sia adeguatamente accreditato nella sua zona. Per esempio, i centri di trattamento negli Stati Uniti devono essere accreditati da (CARF) the Commission on Accreditation of Rehabilitation Facilities; o JCAHO, precedentemente conosciuta come Joint Commission.

Un accreditamento corretto assicura che il programma ha superato un processo rigoroso e una revisione approfondita che indica che la struttura ha soddisfatto gli standard accettati per un'assistenza di qualità.

Terapisti e consulenti devono essere altamente formati, adeguatamente certificati ed esperti nei problemi che riguardano i giovani. I programmi dovrebbero essere di natura positiva, non punitiva.

I programmi dovrebbero includere non solo il trattamento della dipendenza, ma il suo adolescente dovrebbe avere accesso a una varietà di programmi terapeutici personalizzati per affrontare i suoi problemi particolari. I programmi per adolescenti dovrebbero includere anche l'addestramento alle abilità della vita e l'educazione continua che assicurano che suo figlio non rimanga indietro negli studi.

Faccia molte domande e, soprattutto, non lasci suo figlio al campo di addestramento se il suo istinto le dice che qualcosa non va. Cerchi un centro di trattamento per adolescenti che tratti il suo adolescente con competenza e compassione.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2018-09-02 09:02:09 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 × uno =

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati