Cannabis e schizofrenia: il possibile legame

La connessione tra cannabis e schizofrenia è stata a lungo oggetto di dibattito. Negli anni '60 e '70 i ricercatori credevano che l'uso di THC potesse causare la schizofrenia, ma negli anni successivi gli scienziati hanno ristretto un po' il campo, suggerendo che l'uso di THC scatena i sintomi solo per le persone che hanno una predisposizione genetica alla schizofrenia.

Un unico gene: schizofrenia e preferenza per la cannabis?

Ricerche recenti confermano l'esistenza di una relazione tra THC e schizofrenia, ma suggeriscono che la relazione è più complicata di quanto creduto in precedenza. Secondo una scuola di pensiero, alcune persone hanno un gene che le predispone sia ad una tendenza alla schizofrenia che ad una preferenza per la marijuana.

Mentre la maggior parte dei ricercatori concorda che esiste una correlazione tra marijuana e schizofrenia, gli studi indicano che i consumatori di marijuana non hanno una maggiore incidenza di schizofrenia rispetto ai non consumatori di marijuana; quindi, il concetto di singolo gene potrebbe non superare la prova del tempo.

Uso di THC e cambiamenti nel cervello

La maggior parte degli scienziati concorda che l'uso di THC crea cambiamenti molto reali nel cervello, anche se nessuno è ancora sicuro di come. I cambiamenti potrebbero essere dovuti ad un aumento costante della dopamina che può aumentare il rischio di episodi psicotici, tra cui paranoia e pensiero delirante, soprattutto in persone che sono già nelle prime fasi della schizofrenia.

Gli studi indicano che l'uso di marijuana è alto tra le persone con disturbo schizofrenico, ad un 42% stimato. Tuttavia, gli scienziati non sono sicuri se il THC causi sintomi schizofrenici o se le persone con sintomi di schizofrenia tendono ad essere forti consumatori di marijuana perché dipendono dalla droga per alleviare i sintomi spiacevoli.

Purtroppo, sembra che l'uso di THC possa amplificare i sintomi della schizofrenia e rendere la malattia più difficile da trattare. La combinazione di schizofrenia e uso di marijuana risulta in un tasso di ospedalizzazione più alto rispetto alle persone con schizofrenia che non usano la droga.

A complicare la questione c'è anche il fatto che alcune persone con schizofrenia possono reagire molto negativamente all'esposizione al THC, mentre altre no.

Mentre gli scienziati che tentano di svelare la complicata relazione hanno molto lavoro da fare nei prossimi giorni, ci sono pochi dubbi che ci sia una connessione tra uso di marijuana e schizofrenia. Si prevede che rapidi progressi nel campo della genetica faranno più luce sull'argomento.

The Takeaway

Il takeaway è che indipendentemente dalla causa principale, l'uso di cannabis probabilmente aumenta la gravità dei sintomi psicotici in persone che soffrono di schizofrenia. Se ha una storia familiare di schizofrenia, è una buona idea evitare la marijuana finché questa ipotesi non sarà smentita.

A Paracelso

Al momento non esiste una cura causale per la schizofrenia, anche se i ricercatori continuano a studiare la malattia per sviluppare trattamenti più avanzati ed efficaci.

Nel frattempo, il trattamento con droghe e alcol o la riabilitazione possono migliorare notevolmente la qualità della vita delle persone che lottano con dipendenza da marijuana e/o schizofrenia.

Trattamento a Paracelso prevede la disintossicazione seguita da una consulenza specializzata e mirata e un impianto di trattamento attentamente studiato che affronta entrambi i problemi contemporaneamente. A volte vengono prescritti farmaci per trattare i sintomi difficili e gli integratori nutrizionali sono un aspetto fondamentale del trattamento.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2017-02-26 22:38:13 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 × due =

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati