Come assumere uno specialista in interventi

Non è insolito che una persona dipendente da droghe o alcol rifiuti l'aiuto professionale, e tutte le suppliche, le suppliche, le minacce e le lacrime del mondo non la convinceranno altrimenti.

Se questo le suona familiare, potrebbe considerare un intervento, in cui amici e familiari, con l'assistenza di un interventista qualificato, si riuniscono per affrontare la persona tossicodipendente e sperare di convincerla ad entrare in un trattamento di droga e alcool o in una riabilitazione.

Di solito, un intervento non avviene finché la dipendenza non ha raggiunto proporzioni di crisi. Può essere difficile pensare chiaramente in mezzo al caos, ma è importante assumere il miglior interventista possibile. Un intervento mal organizzato può fare più male che bene se finisce in sentimenti di rabbia, paura e risentimento.

Secondo il NCADD (National Council on Alcoholism and Drug Dependence, Inc.), oltre il 90 per cento degli interventi risultano in un impegno a cercare aiuto quando l'evento viene eseguito da un interventista esperto e addestrato.

Cosa chiedere prima di assumere un interventista

Prima di assumere un interventista, si assicuri di fare i compiti. Ecco una lista di domande importanti da fare:

Credenziali: Chieda all'interventista se ha le credenziali adeguate, anche se le credenziali possono dipendere dalla sua località. Negli Stati Uniti, l'interventista dovrebbe essere certificato da un'organizzazione come l'Association of Intervention Specialists (AIS), o il Network of Independent Interventionists (NII).

Educazione: Al minimo, un interventista dovrebbe avere una laurea in un campo come psicologia, lavoro sociale, studi sulle dipendenze o consulenza sulla salute mentale.

Tasso di successo: Purtroppo, non tutti gli interventi avranno successo, ma non è una buona idea assumere un interventista senza diverse vittorie comprovate al suo attivo. Tenga presente che il successo non significa necessariamente che la persona dipendente passi direttamente dall'intervento al trattamento. Se la persona entra nel trattamento di droghe e alcol o nella riabilitazione entro pochi giorni, l'intervento dovrebbe essere considerato un successo.

Riferimenti e/o referenze: Chieda all'interventista di fornire almeno tre o quattro referenze o riferimenti di clienti soddisfatti.

Preparazione: Un interventista qualificato spiegherà come procede alla preparazione dell'evento, includendo almeno una o due sessioni di pianificazione con i membri chiave della famiglia e gli amici. L'educazione dei partecipanti è importante quanto l'intervento vero e proprio.

Spesa: Un buon intervento è denaro ben speso, ma ricordi che l'assicurazione raramente paga gli interventi, quindi è importante conoscere i costi in anticipo. Quando si tratta di assumere un interventista, non è saggio scegliere il meno costoso, ma d'altra parte non c'è garanzia che l'interventista più costoso sia il migliore.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2018-09-30 13:57:37 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

10 − 1 =

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati