Latest

Negligenza affluente

La società esprime grande preoccupazione per i bambini poveri e con pochi mezzi e per la maggiore probabilità che non abbiano accesso all'assistenza sanitaria e all'istruzione, o che si diano alla droga o al crimine in età adulta. Si presta meno attenzione ai figli di genitori benestanti che hanno la loro serie di problemi. La…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più

Benefici dello yoga nel trattamento delle dipendenze

In termini generali, lo yoga è un esercizio che apporta benefici al corpo, alla mente e allo spirito attraverso l'integrazione di tecniche di respirazione, esercizi di rafforzamento, posture e meditazione. Ci sono molti tipi di yoga; tutti sono vantaggiosi. Sebbene lo yoga sia una pratica secolare, è una modalità di trattamento relativamente nuova nel campo…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più
precedente
/
prossimo

Dipendenza = dipendenza chimica: Un concetto in continua evoluzione

Con il passare del tempo, la ricerca rivela più prove scientifiche sulla natura della dipendenza e, di conseguenza, il concetto di dipendenza continua a cambiare ed evolversi.

La dipendenza non era una preoccupazione importante per la salute pubblica fino alla fine del XVIII secolo, quando migliaia di persone - compresi bambini piccoli - diventarono dipendenti da morfina e oppio prescritti dai medici. Le preoccupazioni per la dipendenza da alcol e tabacco arrivarono più tardi, ma ancora, il trattamento era rudimentale e il criterio principale per definire la dipendenza era la comparsa di sintomi di astinenza al momento di smettere.

Negli ultimi decenni, gli studi hanno rivelato che la dipendenza ha molto a che fare con effettivi cambiamenti chimici in una certa area del cervello. Questi cambiamenti coinvolgono il rilascio di dopamina, una sostanza chimica del cervello legata all'abitudine, all'apprendimento e al piacere e associata a potenti voglie. Questo spiega perché la maggior parte degli esperti ora crede che la dipendenza sia una malattia cronica e progressiva simile al diabete, alla pressione alta e all'asma.

Alcune persone possono trovare difficile credere che sesso o mangiare - normali attività richieste per la sopravvivenza della razza umana - possano creare dipendenza, e il notevole clamore mediatico sull'argomento non ha aiutato. Man mano che la ricerca diventa più sofisticata, però, è diventato evidente che quei cambiamenti chimici nel cervello non richiedono necessariamente una sostanza. Per esempio, uno studio ha rivelato che la dopamina viene rilasciata nel cervello di dipendenti da cocaina che semplicemente vedono persone che usano cocaina.

Arricchiti dalla fiorente informazione che quasi tutte le attività piacevoli possono rilasciare dopamina, i centri di trattamento di droghe e alcol e le riabilitazioni hanno iniziato a integrare il trattamento per certi comportamenti di dipendenza e compulsivi - principalmente gioco d'azzardo e mangiare compulsivo. Questi e altri comportamenti compulsivi o di dipendenza come lo shopping, il lavoro, la pornografia e sesso, sono spesso conosciuti come dipendenze processuali o comportamentali. Oggi è disponibile un trattamento per quasi tutte le potenti compulsioni e dipendenze, che vanno dal gioco su Internet al body building e all'esercizio fisico (Bigorexia) o all'eccessiva alimentazione sana (Orthorexia) e ai più comuni disturbi alimentari come anoressia e bulimia.

Stiamo anche imparando di più sull'abuso di sostanze e sulla dipendenza, in particolare che la dipendenza è un disturbo complesso che coinvolge la genetica, l'ambiente sociale e fisico, il trucco fisico e la struttura familiare e la storia familiare. Sappiamo anche che se la dipendenza non viene trattata, le persone possono sviluppare più di una dipendenza, come un alcolista che gioca compulsivamente, un mangiatore cronico che è dipendente dalla nicotina o un eroinomane che usa anche altre sostanze come alcol e marijuana.

Finora il gioco d'azzardo compulsivo è l'unica dipendenza comportamentale inclusa nell'ultima edizione del Diagnostic Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-5), il riferimento standard per le malattie psichiatriche. Sono necessarie ulteriori ricerche prima di includere altri disturbi comportamentali, ma si prevede che col tempo ne verranno aggiunti altri.

Molte persone hanno espresso la preoccupazione che più attività quotidiane come fare soldi, shopping, uso di cellulari o postare sui social media saranno considerate come "dipendenza", il che potrebbe potenzialmente scatenare preoccupazioni di epidemie, costando così al sistema sanitario (e alle compagnie assicurative) milioni. Questa può essere una preoccupazione valida; più i disturbi comportamentali continuano ad essere riconosciuti come malattie, più alta sarà la possibilità che i fornitori di assicurazioni siano obbligati a finanziare il trattamento della dipendenza o la riabilitazione. Tuttavia, le sostanze non sono un problema per la maggioranza delle persone - soprattutto giovani - se si forniscono loro scelte migliori delle droghe, che hanno la possibilità di vivere in un ambiente più sano che sostiene le loro risorse, una prospettiva di vita promettente, un'educazione e una buona autostima. Questa è una nuova prospettiva sulla "guerra alla droga" politica.

Infine, è importante notare che solo perché l'abuso di sostanze o un disturbo del comportamento è classificato come una malattia cronica, questo non equivale all'impotenza. Come altri disturbi cronici, la dipendenza attualmente non è completamente curabile, ma è altamente trattabile. La persona afflitta, la sua famiglia e il suo ambiente di lavoro e privato trarranno grande beneficio da un programma di trattamento empatico, professionale e basato sulla conoscenza, che, di nuovo, dovrebbe essere altamente individualizzato.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2015-11-18 16:07:10 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati