Dipendenza e salute dentale

Le conseguenze date da un consumo eccessivo di sostanze stupefacenti possono riversarsi anche sulla salute dei nostri denti.

La dipendenza da droghe e alcol richiede un pedaggio su tutto il corpo, inclusi i denti e le gengive. Sebbene malattie gengivali, carie, denti incrinati e altri problemi dentali siano effetti collaterali prevalenti della dipendenza, in genere vengono ignorati dalla persona dipendente e troppo spesso anche dagli operatori sanitari.

Molti problemi dentali gravi sono causati dall'esposizione di denti e gengive a sostanze nocive, ma spesso la causa è una scarsa igiene dentale e una generale disattenzione alla salute personale dovuta ai cambiamenti nel cervello legati alla dipendenza.

Tutte le dipendenze giocano con la salute dentale, ma i modi in cui i denti vengono danneggiati variano a seconda della sostanza.

Meth è uno dei maggiori colpevoli, non a caso visto che le metanfetamine sono prodotte usando sostanze altamente tossiche e corrosive come l'acido cloridrico o solforico che degradano lo smalto e fanno marcire i denti. Comunemente noti come "bocca da metanfetamina", i consumatori di metanfetamina sono spesso facili da identificare per i loro denti sbriciolati e anneriti.

Il danno, che si verifica in poche settimane, è causato non solo dalle sostanze tossiche, ma da comportamenti come il frequente digrignare e stringere i denti, una dieta impropria, un'alta assunzione di zucchero e una scarsa igiene dentale.

Cocaina, come la metanfetamina, è uno stimolante e gli effetti sono simili anche se il danno tende ad essere più lento e meno pronunciato. Tuttavia, l'alto contenuto acido della cocaina, combinato con una diminuzione della saliva, provoca un'erosione significativa dei denti. La bocca secca associata all'uso di cocaina porta molti consumatori a bere quantità eccessive di bevande zuccherate, il che contribuisce ulteriormente alla carie.

I forti consumatori di opiati come eroina o morfina, o farmaci da prescrizione come Hydrocodone o Vicodin, spesso desiderano i dolci, il che contribuisce alla carie e ad altri problemi dentali. Il digrignamento dei denti, comune tra gli eroinomani, può causare la rottura o lo sbriciolamento dei denti.

Gli esperti non sono sicuri se il problema dentale tra i utenti di marijuana sia direttamente collegato alla droga, o allo stile di vita dei consumatori frequenti. Tuttavia, la bocca secca e la mancanza di saliva sono fattori che contribuiscono all'erosione dello smalto e alle carie. L'uso pesante di cannabis può anche contribuire a una maggiore incidenza di cancro orale.

Droghe da festa, tra cui Ecstasy, MDMA e allucinogeni come LSD, sono spesso responsabili di un'usura significativa quando le persone stringono e digrignano i denti. I consumatori di droghe bevono spesso grandi quantità di bevande zuccherate acide per compensare la grave secchezza della bocca.

L'alcool causa bocca secca e una diminuzione della saliva, che contribuisce all'erosione dello smalto dentale. Tuttavia, un danno significativo può essere causato dal vomito mentre si è sotto l'influenza. L'alcol è anche corrosivo per le gengive, il che contribuisce a un rischio maggiore di cancro orale.

Il fumo di sigaretta crea un grande rischio per la salute dei denti e delle gengive, e il problema è notevolmente amplificato per le persone che bevono o usano anche droghe. Circa la metà di tutti i fumatori adulti ha problemi alle gengive e i fumatori hanno circa il doppio delle probabilità di subire la perdita dei denti rispetto ai non fumatori. Il fumo riduce anche la capacità del corpo di respingere le infezioni, comprese quelle delle gengive.

Problemi dentali legati alla dipendenza

L’abuso di sostanze che creano dipendenza possono causare diversi problemi odontoiatrici, ma non si tratta solo di conseguenze di tipo biochimico. Spesso le persone che fanno uso di droghe vivono in una situazione di mancanza di interesse per la cura personale e l’igiene.

Tra le conseguenze del consumo eccessivo di droghe troviamo:

  • Carie e paradontite
  • Perdita dei denti
  • Bruxismo e Xerostomia

Trattamento di droghe o riabilitazione

Il primo passo è prendere in mano la sua dipendenza, che di solito richiede un trattamento di droghe e alcol o riabilitazione. Non aspetti a cercare aiuto perché la sua dipendenza, e i problemi dentali che l'accompagnano, potranno solo peggiorare. Ottenere aiuto il prima possibile previene ulteriori danni ai denti, malattie gengivali e una serie di altri problemi di salute.

La maggior parte dei dentisti raccomanda di entrare in terapia prima di intraprendere procedure dentali estese. Il trattamento per droghe e alcol o la riabilitazione sono particolarmente critici per i consumatori di metanfetamina, perché la combinazione di metanfetamina e anestesia o protossido d'azoto può essere pericolosa.

Vedere il suo dentista

Le persone che lottano con la dipendenza o abuso di sostanze sono comprensibilmente titubanti nel vedere un dentista, specialmente se la loro droga di scelta è illegale. Tuttavia, la maggior parte dei dentisti vuole aiutare. Sia onesto e faccia sapere al suo dentista che ci sta.

Il trattamento dentale dipende dall'entità del danno e può consistere semplicemente in una buona pulizia o nell'otturazione di qualche cavità. Danni più gravi possono richiedere estrazioni, canali radicolari o sostituzione dei denti tramite protesi o impianti.

Nel frattempo, beva acqua e riduca il più possibile le bevande zuccherate e gassate. Cerchi di limitare l'uso di cibi dolci. Masticare gomme senza zucchero genererà una saliva sana che mantiene la bocca e i denti ben lubrificati.

Si assicuri, se è in riabilitazione, che la struttura per alcolisti e drogati si occupi anche della salute dentale, infatti una struttura può essere giudicata per la qualità - tra altri parametri - da quanta attenzione dà alla salute dentale e alla prevenzione.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2017-04-26 21:42:35 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

13 + quindici =

The newest posts

Our private articles and press releases