Latest

Negligenza affluente

La società esprime grande preoccupazione per i bambini poveri e con pochi mezzi e per la maggiore probabilità che non abbiano accesso all'assistenza sanitaria e all'istruzione, o che si diano alla droga o al crimine in età adulta. Si presta meno attenzione ai figli di genitori benestanti che hanno la loro serie di problemi. La…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più

Benefici dello yoga nel trattamento delle dipendenze

In termini generali, lo yoga è un esercizio che apporta benefici al corpo, alla mente e allo spirito attraverso l'integrazione di tecniche di respirazione, esercizi di rafforzamento, posture e meditazione. Ci sono molti tipi di yoga; tutti sono vantaggiosi. Sebbene lo yoga sia una pratica secolare, è una modalità di trattamento relativamente nuova nel campo…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più
precedente
/
prossimo

Dipendenza e suicidio

Le persone che si preoccupano per un amico o un familiare tossicodipendente sono di solito preoccupate che possano perdere il loro caro per incidenti, overdose o malattie gravi. Tuttavia, molti non considerano la potente correlazione tra dipendenza e suicidio.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità riferisce che il suicidio uccide più persone di qualsiasi altra forma di violenza, incluso l'omicidio, la guerra o gli attacchi terroristici. Negli Stati Uniti il suicidio uccide più di 39.000 persone all'anno, il che lo rende la decima causa di morte.

Naturalmente non tutti i suicidi sono legati a droghe e alcol, ma secondo Psychology Today, le persone con un disturbo di abuso di sostanze hanno sei volte più probabilità di commettere suicidio di una persona senza un problema di abuso di sostanze. La rivista riporta anche che una persona su tre che si suicida è sotto l'influenza di alcool o droghe.

Le persone che sono dipendenti da droghe o alcool spesso lottano con la depressione, ma può anche essere loro diagnosticato un disordine co-occorrente come il disturbo bipolare, ansia o disordine da shock post-traumatico (PTSD). È difficile dire se il disturbo mentale ha contribuito alla dipendenza o se la dipendenza ha scatenato il disturbo mentale, ma non c'è dubbio che la dipendenza porta a cambiamenti di vita difficili e deprimenti come la perdita del lavoro, relazioni interrotte, problemi di salute e difficoltà finanziarie e legali.

Se è preoccupato che qualcuno a cui tiene possa prendere in considerazione il suicidio, sia consapevole dei seguenti segnali di avvertimento:

  • Perdita di interesse in attività che di solito sono piacevoli
  • Rilascio di effetti personali o saluti
  • Comportamento sconsiderato o agitazione
  • Pianto frequente
  • Episodi di rabbia o scoppi di collera
  • Parlare di vendetta
  • Modifiche nelle abitudini di sonno o alimentari
  • Problemi a scuola o al lavoro
  • Difficoltà con la memoria o la concentrazione
  • Uso crescente di alcol o droghe
  • Parlare di sentimenti di disperazione, senso di colpa o di essere un peso per gli altri
  • Dichiarano apertamente che si uccideranno

Tenete presente che le persone con tendenze suicide possono non cercare treatment da sole, spesso perché non vogliono dirlo a nessuno o perché si sentono deboli o si vergognano. Possono sentirsi impotenti e credere che niente farà sparire i pensieri e i sentimenti dolorosi. Spesso vogliono aiuto ma hanno paura, sono confusi e non sanno a chi rivolgersi. Se nota qualche segnale d'allarme o ha semplicemente la forte sensazione che una persona cara possa essere in difficoltà, agisca immediatamente:

  • Parli apertamente dell'intenzione di suicidarsi; spesso aiuta a disinnescare la situazione.
  • Chieda loro come vorrebbero uccidersi, di nuovo, questo può aiutare ad esplorare e calmare la situazione, è molto più utile parlare di suicidio che cercare di ignorare la possibilità che accada.
  • Non lasci mai sola la persona suicida, nemmeno per un minuto, chiami aiuto.
  • Rimuovere pistole, coltelli o altri oggetti che la persona potrebbe usare per commettere autolesionismo.
  • Rimuovere tutti i farmaci dannosi, anche se prescritti da un medico
  • Stare attenti quando la persona si allontana in auto (suicidio per incidente stradale) o intende buttarsi da un edificio alto o da un ponte.
  • Portare la persona in un ospedale psichiatrico o in un pronto soccorso, o chiamare i medici di emergenza.

C'è aiuto e speranza per le persone che lottano con la dipendenza e pensieri suicidi. Vari tipi di terapia e consulenza possono aiutare le persone ad imparare nuovi modi per superare le difficoltà della vita senza ricorrere a droghe e alcol.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2015-10-30 16:23:08 e tradotto in Italiano nel 2021

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati