Latest

Negligenza affluente

La società esprime grande preoccupazione per i bambini poveri e con pochi mezzi e per la maggiore probabilità che non abbiano accesso all'assistenza sanitaria e all'istruzione, o che si diano alla droga o al crimine in età adulta. Si presta meno attenzione ai figli di genitori benestanti che hanno la loro serie di problemi. La…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più

Benefici dello yoga nel trattamento delle dipendenze

In termini generali, lo yoga è un esercizio che apporta benefici al corpo, alla mente e allo spirito attraverso l'integrazione di tecniche di respirazione, esercizi di rafforzamento, posture e meditazione. Ci sono molti tipi di yoga; tutti sono vantaggiosi. Sebbene lo yoga sia una pratica secolare, è una modalità di trattamento relativamente nuova nel campo…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più
precedente
/
prossimo

Dipendenza e suicidio

Secondo l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), 800.000 persone nel mondo muoiono di suicidio ogni anno. Il CDC (Center for Disease Control), dice che il suicidio è la decima causa di morte negli Stati Uniti.

Non è una sorpresa che la depressione e altri disturbi dell'umore siano il rischio numero uno per il suicidio, ma molte persone non si rendono conto che l'alcolismo, anche quando non è coinvolta la depressione, è un secondo posto. Infatti, la ricerca indica che l'alcolismo, non la depressione, è il più alto predittore di suicidio.

Il CDC riferisce anche che le persone dipendenti hanno sei volte più probabilità di suicidarsi rispetto alle persone senza disturbi di abuso di sostanze.

Perché il tasso di suicidio è così alto per le persone con disturbi di abuso di sostanze?

Troppo spesso le persone si rivolgono a droghe o alcol per alleviare il dolore di ansia o depressione. Le ricerche indicano che una persona su tre che si suicida è sotto l'influenza di alcol o droghe come oppiacei o ossicodone. Chiunque usi droghe o alcol per automedicare depressione o ansia è a maggior rischio di suicidio.

In alcuni casi, è più probabile che le persone si impegnino in comportamenti rischiosi o autolesionistici perché perdono le inibizioni quando usano droghe o alcol.

Alcune persone si suicidano per le conseguenze della dipendenza, come relazioni interrotte o problemi finanziari o legali.

Il trattamento è critico

Il trattamento è il modo migliore per prevenire i suicidi legati all'abuso di sostanze e alla dipendenza, eppure una percentuale molto piccola di tossicodipendenti riceve aiuto e la maggior parte dei medici non è attrezzata per trattare i pazienti con tendenze suicide.

Le persone che lottano con la dipendenza e depressione, ansia o altri disturbi di salute mentale beneficiano di un programma qualificato di doppia diagnosi che può affrontare entrambi i problemi.

Prevenzione

Se qualcuno che ama sta minacciando di suicidarsi:

  • Chiama una linea di crisi o personale medico di emergenza. Non lasci la persona da sola.
  • Rimuova qualsiasi oggetto che possa essere usato per l'autolesionismo, incluse pistole, coltelli, veleni e droghe, sia prescritte che illegali.
  • Non esiti a parlare alla persona amata di suicidio. Parlarne non renderà una persona più propensa al suicidio. Fa sapere alla persona che le importa e può ridurre una grande quantità di dolore e ansia.
  • Incoraggi la persona amata ad entrare in un trattamento di droghe e alcol il prima possibile.

Se sta pensando al suicidio:

  • Se è in pericolo immediato, chiami una linea di crisi o un fornitore di servizi medici di emergenza, o si faccia ricoverare nell'ospedale più vicino.
  • Se non è in pericolo imminente, parli con un amico fidato, un consulente o un pastore dei suoi pensieri suicidi.
  • Entri in un trattamento di droghe e alcol o in una riabilitazione per affrontare il suo problema di abuso e dipendenza da sostanze.
Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2018-04-22 16:03:24 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati