Latest

Negligenza affluente

La società esprime grande preoccupazione per i bambini poveri e con pochi mezzi e per la maggiore probabilità che non abbiano accesso all'assistenza sanitaria e all'istruzione, o che si diano alla droga o al crimine in età adulta. Si presta meno attenzione ai figli di genitori benestanti che hanno la loro serie di problemi. La…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più

Benefici dello yoga nel trattamento delle dipendenze

In termini generali, lo yoga è un esercizio che apporta benefici al corpo, alla mente e allo spirito attraverso l'integrazione di tecniche di respirazione, esercizi di rafforzamento, posture e meditazione. Ci sono molti tipi di yoga; tutti sono vantaggiosi. Sebbene lo yoga sia una pratica secolare, è una modalità di trattamento relativamente nuova nel campo…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più
precedente
/
prossimo

Dipendenza emotiva vs fisica

La dipendenza è definita come un desiderio incontrollabile e compulsivo, anche di fronte a gravi conseguenze. La dipendenza, o dipendenza fisica, si verifica quando il corpo si adatta ad una sostanza come il tabacco, alcol o droghe. Man mano che il corpo si adatta, diventa tollerante alla sostanza e ne serve di più per ottenere lo stesso effetto. L'astinenza risulta se l'uso della sostanza viene interrotto improvvisamente.

Perché i sintomi della tolleranza e dell'astinenza sono drammatici e spaventosi, questa dipendenza fisica è quella che viene in mente per prima quando si pensa alla dipendenza.

Tuttavia, l'elemento più volubile della dipendenza non è fisico, ma emotivo (o psicologico). In larga misura, la dipendenza fisica è gestibile tramite terapia, integratori nutrizionali e farmaci utili, ma la dipendenza emotiva che l'accompagna, che non è ovviamente evidente e non è direttamente misurabile, è più difficile da identificare e richiede più tempo per essere trattata.

Molte persone continuano a credere che la dipendenza fisica sia incontrollabile, mentre quella emotiva è molto meno grave. La convinzione errata è che la dipendenza emotiva sia facile da risolvere con determinazione e forza di volontà.

Marijuana è al centro della tempesta quando si tratta del dibattito sulla dipendenza emotiva vs. fisica. Molti esperti sostengono che la marijuana non crea dipendenza fisica e che la droga è sicura rispetto ad altre droghe "pesanti"". Tuttavia, la maggior parte dei professionisti del trattamento crede che la marijuana sia una sostanza che crea dipendenza, e il numero di consumatori che cercano trattamento continua a crescere costantemente.

La marijuana crea dipendenza fisica? Il dibattito continua, ma c'è poco disaccordo sul fatto che la marijuana crea almeno dipendenza psicologica, e che i forti consumatori spesso sperimentano sintomi come depressione, umore, irritabilità e altre difficoltà quando cercano di smettere.

Similmente, molte persone sostengono che comportamenti come il consumo compulsivo di giochi d'azzardo o pornografia, che non implicano una dipendenza da sostanze, non sono vere dipendenze. Anche se non sono dipendenze fisiche, sono chiari esempi di dipendenze psicologiche/emotive. Sono distruttive quanto le dipendenze fisiche e le persone continuano a dedicarsi alle attività in modo incontrollato e compulsivo, anche a rischio della famiglia, della carriera, della salute o delle finanze. Gli esperti suppongono, e ci sono alcune prove, che il percorso cerebrale e i cambiamenti neurobiologici "imitino" le droghe o l'alcol e quindi la dipendenza emotiva va presa sul serio come qualsiasi altra dipendenza legata alle sostanze.

Il trattamento delle dipendenze psicologiche o emotive di solito comporta una terapia individuale, non solo per affrontare la dipendenza attuale ma anche le sue cause sottostanti. Il trattamento può anche coinvolgere varie terapie complementari come yoga, biofeedback o agopuntura. Vengono prescritti integratori nutrizionali e, in rari casi, farmaci per alleviare i sintomi di astinenza e per riequilibrare la biochimica di corpo e cervello.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2015-03-21 23:04:31 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati