Fumare, bere e segni visibili di invecchiamento

L'invecchiamento precoce viene solitamente attribuito al troppo tempo trascorso al sole senza un'adeguata protezione, ma il sole non è l'unico colpevole. Anche fumare pesantemente e bere contribuiscono all'invecchiamento precoce, evidenziato, per esempio, dalla pelle pallida e dalle piccole rughe intorno agli occhi e dalle linee rivelatrici sopra le labbra.

Fumo e bere introducono sostanze tossiche che aumentano il numero di radicali liberi nelle nostre cellule, accelerando notevolmente il processo d'invecchiamento. Il fumo interferisce anche con il flusso di sangue alla pelle, il che significa che la pelle non riceve le sostanze nutritive che forniscono forza ed elasticità giovanile.

Se usato in grandi quantità, l'alcol agisce come un diuretico che toglie l'umidità alla pelle. Alla fine, minuscoli vasi sanguigni vicino alla superficie della pelle tendono a rompersi, lasciando l'aspetto di piccole ragnatele rosse intorno alle guance e al naso.

Gli studi

Uno studio condotto in Danimarca indica che il fumo pesante e il bere sono associati a specifici segni di invecchiamento oltre alle rughe e alla pelle cadente.

Lo studio, pubblicato nel Journal of Epidemiology and Community Health, ha seguito più di 11.500 adulti da quando il progetto è iniziato nel 1976. I partecipanti avevano un'età compresa tra 21 e 94 anni, con un'età media di 51.

L'uso medio di alcol era di 2,6 drink a settimana per le donne e 11,4 drink per gli uomini. Circa il 57% delle donne e il 67% degli uomini erano fumatori.

I partecipanti, tutti residenti a Copenhagen, facevano visita alla clinica ogni qualche anno. I partecipanti hanno completato un sondaggio sulla salute generale e sulle abitudini di vita prima di essere valutati per i seguenti quattro segni clinici di invecchiamento:

Crescite del lobo dell'orecchio: Lo studio ha indicato che gli uomini che bevono molto hanno più del 25 per cento di probabilità di sviluppare le pieghe del lobo dell'orecchio rispetto a quelli che hanno bevuto moderatamente. Sebbene non sia stata determinata alcuna relazione specifica, le statistiche hanno suggerito che le persone con pieghe al lobo dell'orecchio hanno maggiori probabilità di sviluppare malattie cardiache in età avanzata.

Un anello opaco intorno alla cornea esterna degli occhi: Scientificamente noto come arcus coneae, un anello intorno alla cornea era il segno più comune di invecchiamento prematuro tra i partecipanti. I fumatori che superavano almeno un pacchetto al giorno per 15 anni o più avevano il 41% di probabilità di sviluppare l'anello. Gli anelli, che si pensa siano in parte genetici, possono essere un indicatore di malattia coronarica.

Scolorazione giallo-arancione della pelle sottile delle palpebre: Questa colorazione, conosciuta nella comunità scientifica come xantelasma, era il segno meno comune di invecchiamento, colpendo solo circa il cinque per cento di uomini e donne oltre i 50 anni. Gli scienziati credono che le macchie gialle siano causate da alti livelli di colesterolo che si raccolgono sotto la pelle.

Calvizie maschile: I ricercatori hanno concluso che la calvizie maschile (che colpisce anche le donne), è fortemente influenzata dalla genetica e dagli ormoni e non è coerentemente associata all'uso pesante di alcol o tabacco. Tuttavia, altri studi hanno suggerito che la calvizie maschile tra gli uomini più giovani può essere più comune tra coloro che si impegnano in abitudini di vita malsane.

Considera il trattamento e la riabilitazione per la dipendenza

Se è preoccupato che il fumo pesante e l'alcol la facciano sembrare più vecchio dei suoi anni, questo è un buon momento per smettere o ridurre il suo uso di alcol e tabacco. Una clinica o un centro di disintossicazione da droghe e alcol può aiutarla con la dipendenza da alcol e la maggior parte dei fornitori di trattamenti per la dipendenza offrono la cessazione del fumo come parte del trattamento.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2018-02-11 17:37:45 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

10 − 7 =

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati