Latest

Negligenza affluente

La società esprime grande preoccupazione per i bambini poveri e con pochi mezzi e per la maggiore probabilità che non abbiano accesso all'assistenza sanitaria e all'istruzione, o che si diano alla droga o al crimine in età adulta. Si presta meno attenzione ai figli di genitori benestanti che hanno la loro serie di problemi. La…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più

Benefici dello yoga nel trattamento delle dipendenze

In termini generali, lo yoga è un esercizio che apporta benefici al corpo, alla mente e allo spirito attraverso l'integrazione di tecniche di respirazione, esercizi di rafforzamento, posture e meditazione. Ci sono molti tipi di yoga; tutti sono vantaggiosi. Sebbene lo yoga sia una pratica secolare, è una modalità di trattamento relativamente nuova nel campo…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più
precedente
/
prossimo

Il tuo cofondatore soffre di depressione?

Imprenditori e suicidio

 

Alcuni degli imprenditori più ricchi, intelligenti e di maggior successo del mondo stanno scegliendo di togliersi la vita e il numero cresce di anno in anno.

Nel 2018, il suicidio è stato accusato della morte di una delle società di aste immobiliari di maggior successo d'America, del cofondatore e CEO di una popolare app di giochi, di uno stilista americano, di un dirigente assicurativo svizzero e di un noto chef e autore, tra molti altri.

L'alto tasso di suicidi è sorprendente per molti, considerando che gli imprenditori di successo sembrano avere una vita ideale con meno problemi finanziari e un facile accesso all'assistenza per la salute mentale che è fuori dalla portata di molte persone. Sebbene il suicidio sia complesso e difficile da capire, spesso la colpa è di stress estremo, esaurimento e depressione.

Imprenditori e malattie mentali: statistiche

Le statistiche sul tasso di suicidi tra gli imprenditori sono difficili da ottenere, forse perché le famiglie preferiscono mantenere segreto il suicidio di uno di loro. Spesso sembra che solo i suicidi di imprenditori di spicco e di alto profilo tendano a comparire sulla stampa.

Tuttavia, la depressione e altre malattie mentali tra gli imprenditori non sono rare. La rivista Forbes ha recentemente riportato i risultati di un sondaggio tra 242 imprenditori condotto da ricercatori dell'Università della California di San Francisco.

Il 30% degli intervistati ha risposto di aver lottato con la depressione, rispetto a meno del 7% della popolazione generale, secondo le stime del National Institute of Health (NIH).

Il numero potrebbe essere ancora più alto perché la depressione non viene sempre riconosciuta quando si manifesta non come tristezza, ma come irritabilità, insonnia o cambiamenti significativi nell'appetito o nel peso.

 

Gli imprenditori di successo sono ammirati, invidiati ed emulati. Sono visti come ribelli dei giorni nostri che hanno messo in campo lo stile di vita dalle 9 alle 5; individui coraggiosi da correre grandi rischi per il potenziale di ricompense ancora più grandi.

Tuttavia, ciò di cui i loro ammiratori non si rendono conto è che con il successo arrivano lunghe ore di lavoro, stress cronico e poco tempo per la famiglia, gli amici e il divertimento. La cura di sé spesso ne risente e la mancanza di sonno e l'esercizio fisico regolare hanno un impatto negativo.

Per molti, ciò che inizia come passione, energia e spinta al successo alla fine diventa stanchezza, depressione ed esaurimento.

La dipendenza e il disturbo bipolare sono più comuni

Uno studio condotto dal dott. Mannuzza e colleghi ha stabilito che gli imprenditori non solo sono a più alto rischio di depressione, ma sono sostanzialmente più propensi a usare droghe e alcol, comprese droghe che creano dipendenza come la cocaina e l'eroina, per intorpidire emozioni difficili e disagio psicologico.

Gli imprenditori hanno anche maggiori probabilità di essere diagnosticati con disturbo bipolare, che era raro tra i partecipanti al confronto. Una probabile spiegazione è che gli imprenditori che possiedono una serie di tratti di personalità di successo hanno la stessa probabilità di lottare con uno o più disturbi di salute mentale diagnosticabili.

È interessante notare che gli imprenditori hanno solo una probabilità leggermente maggiore di sperimentare sintomi di ansia, riportati da poco più di un quarto di tutti i partecipanti allo studio.

Imprenditori e ADHD

Lo studio del dott. Mannuzza indica che l'ADHD colpisce circa il 29% degli imprenditori, rispetto a solo il 5% dei partecipanti al confronto. Questa statistica, supportata da numerosi studi nel corso degli anni, porta gli psicologi a credere che il successo imprenditoriale sia direttamente collegato ai tratti più positivi dell'ADHD, come l'energia, l'impulsività, l'intraprendenza e la creatività.

In altre parole, una persona che si sente frustrata dallo status quo, o che ha una bassa tolleranza per la noia è più probabile che si metta in proprio. Questa è una benedizione mista per gli imprenditori che possono anche lottare con il lato negativo dell'ADHD: distraibilità, mancanza di concentrazione, disorganizzazione e dimenticanza.

Secondo lo studio del dott. Mannuzza, gli imprenditori hanno più del doppio delle probabilità di suicidarsi, mentre il numero di ricoveri psichiatrici tra gli imprenditori è circa doppio.

È probabile che l'alto tasso di suicidi e i relativi ricoveri siano strettamente legati allo stress cronico, all'isolamento, al burnout e alla sensazione di essere in trappola, o alla presenza di uno o più disturbi, come il disturbo bipolare, l'ansia e l'ADHD.

Il dibattito tra natura ed educazione porta alla vecchia discussione sull'uovo e sulla gallina su quale sia venuto prima. Le persone che sono inclini a disturbi di salute mentale hanno maggiori probabilità di diventare imprenditori o l'imprenditorialità porta allo sviluppo di problemi di salute mentale? I ricercatori non sono sicuri.

Imprenditori e Burnout

Le inesorabili responsabilità e l'elevata pressione lavorativa possono spingere gli imprenditori al burnout, una condizione molto reale che va ben oltre le difficoltà del tipico stress.

Il burnout grave provoca sentimenti di disperazione e impotenza. Gli imprenditori che lottano contro il burnout spesso si sentono isolati e distaccati dalle altre persone, compresi i loro familiari più stretti. La sensazione di essere intrappolati dalla mancanza di valide alternative può scatenare rabbia, risentimento e perdita di motivazione.

Altri sintomi di burnout includono ansia, spossatezza, mal di testa e frequenti raffreddori. Le persone con burnout sono spesso negative, ciniche e facili all'ira. Possono rivolgersi a droghe e alcol come mezzo di fuga.

Uno studio della Harvard Medical School riportato sul Wall Street Journal rileva che un terzo dei leader aziendali senior sperimenta un burnout estremo, mentre il 96% ha affermato di sentirsi in qualche modo esaurito.

Aiuto per gli imprenditori con depressione e burnout

Troppo spesso il suicidio è visto come l'unica via d'uscita per gli imprenditori alle prese con la depressione estrema e il burnout.

La consulenza può essere molto efficace, soprattutto se utilizzata in modo proattivo prima che il suicidio diventi l'unica opzione. Una consulenza efficace può aiutare gli imprenditori ad apprendere le tecniche per far fronte allo stress e al burnout prima che si trasformino in depressione cronica e debilitante.

A volte è difficile per gli imprenditori pieno di impegni ammettere che la salute psicologica è importante tanto quanto la salute fisica, e molti affermano di essere troppo occupati per impegnarsi in una terapia lunga o che richiede tempo.

Sfortunatamente, lo stigma continua a circondare la depressione e le malattie mentali e molti imprenditori di successo considerano ancora i problemi di salute mentale come segni di debolezza.

Centri di trattamento esecutivo

La buona notizia è la crescente tendenza dei centri di trattamento che si rivolgono rigorosamente a imprenditori, amministratori delegati e altri leader aziendali, la maggior parte dei quali attribuisce un alto valore alla privacy e alla riservatezza.

Il trattamento è tipicamente olistico, rivolto alla salute della mente e del corpo. I clienti vengono sottoposti a screening per squilibri biochimici e carenze vitaminiche, che vengono corretti tramite miglioramenti nutrizionali e integrazione di vitamine, minerali e aminoacidi.

Mentre la consulenza tradizionale continua a essere fondamentale, il trattamento per la depressione, lo stress e il burnout può anche utilizzare modalità non tradizionali come l'agopuntura, la massoterapia, l'allenamento fitness, il Tai chi o la massoterapia.

Sebbene l'obiettivo sia arrivare alla radice del problema, gli antidepressivi e i farmaci contro l'ansia possono essere di grande aiuto per molte persone. Il trattamento affronta anche qualsiasi problema con l'abuso di sostanze o la dipendenza.

Inoltre, gli imprenditori sono incoraggiati a mettere via i loro smartphone e a lasciare il lavoro alla fine della giornata. Può sembrare una cosa da poco, ma è quasi impossibile disimpegnarsi dal lavoro quando si controlla costantemente la presenza di messaggi o e-mail.

Per avere un quadro più ampio, siamo felici di mostrarti con un designer di #infografie completamente progettato dalla Paracelsus Recovery internamente:

Gli imprenditori hanno un rischio 2,5 volte maggiore di pensieri suicidi.
 
Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2019-01-15 16:22:27 e tradotto in Italiano nel 2021

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati