Latest

Negligenza affluente

La società esprime grande preoccupazione per i bambini poveri e con pochi mezzi e per la maggiore probabilità che non abbiano accesso all'assistenza sanitaria e all'istruzione, o che si diano alla droga o al crimine in età adulta. Si presta meno attenzione ai figli di genitori benestanti che hanno la loro serie di problemi. La…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più

Benefici dello yoga nel trattamento delle dipendenze

In termini generali, lo yoga è un esercizio che apporta benefici al corpo, alla mente e allo spirito attraverso l'integrazione di tecniche di respirazione, esercizi di rafforzamento, posture e meditazione. Ci sono molti tipi di yoga; tutti sono vantaggiosi. Sebbene lo yoga sia una pratica secolare, è una modalità di trattamento relativamente nuova nel campo…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più
precedente
/
prossimo

Negazione – un potente meccanismo di coping

La negazione è un potente meccanismo di coping che funziona come un buon paio di paraocchi e permette alle persone di ignorare aspetti scomodi e difficili della vita.
Le persone dipendenti hanno un'alta probabilità di negazione, che permette loro di continuare a usare e ritardare il trattamento della dipendenza il più a lungo possibile.

Non tutte le persone dipendenti sono in negazione, e possono avere diversa consapevolezza dei loro problemi. Molte persone ammettono di avere un problema, ma usano la negazione per minimizzare l'effetto che la loro dipendenza ha su amici e famiglia, o sulla loro carriera o finanze.

  • La negazione di solito diventa più forte quando la dipendenza peggiora. Le persone che negano la dipendenza usano una varietà di tecniche per giustificare o coprire il loro uso di droghe o alcol.
  • Non sono mai stati in prigione, non hanno mai perso un lavoro o avuto un incidente. Questo deve significare che non sono dipendenti.
  • Molte persone hanno l'atteggiamento che gli alcolisti sono perdenti o fannulloni, o che i tossicodipendenti sono perdenti che si bucano continuamente nei vicoli bui o nelle case di riposo.
  • Le persone dipendenti spesso tendono a dimenticare i problemi dell'ultima abbuffata o sbronza. Dimenticano il vomito, il mal di testa accecante o i dolorosi sintomi di astinenza.
  • La negazione spesso comporta l'interruzione dell'uso per periodi di tempo. Le persone pensano che se sono in grado di smettere quando vogliono, non sono dipendenti.
  • Le persone dipendenti imparano a dare la colpa ad altri, come mogli assillanti, figli urlanti o capi ingiusti.
  • Le persone possono minimizzare il loro uso in piccoli modi. Per esempio, possono dire: "Erano solo un paio di drink con gli amici".
  • Mentire è una forma comune di negazione spesso usata per minimizzare o coprire la dipendenza.
  • La negazione è spesso guidata dal senso di colpa, dalla vergogna o da altre emozioni difficili.
  • Anche gli amici, le famiglie e i colleghi possono essere in negazione. Le persone benintenzionate possono coprire o minimizzare il problema, il che permette alla persona di continuare a usare senza affrontare le gravi conseguenze associate al suo comportamento.
  • Il trattamento non dovrebbe mai essere rimandato o ritardato. Un trattamento precoce può prevenire gravi conseguenze come il divorzio, la perdita delle finanze, problemi legali, incidenti o persino la morte.

Superare la negazione è il primo passo verso il recupero, ma non è mai facile. A volte, le persone con dipendenza possono ammettere il problema a livello intellettuale, ma possono essere necessarie settimane o mesi di trattamento prima che la dipendenza venga realizzata a livello più intimo e viscerale.
Tuttavia, è importante rendersi conto che il trattamento può rompere la negazione e mettere le persone con dipendenza sulla strada di una vita sana, soddisfacente e senza sostanze.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2014-11-24 00:06:56 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati