Latest

Negligenza affluente

La società esprime grande preoccupazione per i bambini poveri e con pochi mezzi e per la maggiore probabilità che non abbiano accesso all'assistenza sanitaria e all'istruzione, o che si diano alla droga o al crimine in età adulta. Si presta meno attenzione ai figli di genitori benestanti che hanno la loro serie di problemi. La…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più

Benefici dello yoga nel trattamento delle dipendenze

In termini generali, lo yoga è un esercizio che apporta benefici al corpo, alla mente e allo spirito attraverso l'integrazione di tecniche di respirazione, esercizi di rafforzamento, posture e meditazione. Ci sono molti tipi di yoga; tutti sono vantaggiosi. Sebbene lo yoga sia una pratica secolare, è una modalità di trattamento relativamente nuova nel campo…

Legga di più

Che cos’è la terapia comportamentale dialettica?

La terapia comportamentale dialettica (DBT), sviluppata da Marsha Linehan, Ph. negli anni '80, è un tipo di terapia della parola originariamente progettata per persone ad alto rischio con tendenze suicide con diagnosi di disturbo borderline di personalità. Oggi, la DBT è usata per trattare le persone alle prese con una serie di emozioni complesse e…

Legga di più
precedente
/
prossimo

Riduzione del danno vs. astinenza totale

Molti professionisti del trattamento credono che l'astinenza totale sia l'unico modo per affrontare efficacemente la dipendenza. Altri credono che un approccio più moderato, (riduzione del danno), sia un trattamento fattibile in alcuni casi, specialmente per le persone che non sono pronte o disposte a rinunciare completamente all'uso di sostanze.

Questa discussione infuria da anni e anche i professionisti del trattamento più abili ed esperti sono spesso profondamente investiti dalla loro convinzione che il loro modo sia l'unico modo. Possono rifiutarsi di considerare qualsiasi eccezione e possono guardare con disprezzo qualsiasi altro punto di vista.

Le argomentazioni spiegate

La maggior parte dei professionisti del trattamento concorda che la dipendenza è una malattia cronica che cambia la struttura e la funzione del cervello. Pertanto, coloro che sostengono la totale astinenza credono che i cambiamenti nel cervello rendano impossibile un uso moderato e che l'unico modo per riprendere il controllo sia smettere di usare la sostanza completamente. Tendono a considerare gli approcci di riduzione del danno come consentire alle persone dipendenti di continuare il comportamento problematico.

D'altra parte, coloro che sostengono la riduzione del danno sostengono che è possibile per alcune persone ridurre il consumo e usare moderatamente. Anche se sono d'accordo che l'uso moderato non è sempre la soluzione ideale, sostengono che molte persone non sono pronte a smettere completamente, specialmente nei primi giorni di trattamento. Quindi, la riduzione del danno è un modo per ridurre il rischio e minimizzare le possibilità di problemi sociali, finanziari e psicologici, o peggio, mentre gli individui imparano a lavorare sui loro problemi e fissano obiettivi ragionevoli per la riduzione dell'uso.

Nel frattempo, mentre campi opposti continuano la discussione continua su quale approccio sia migliore, alle persone dipendenti può essere impedito di ricevere il tipo di trattamento che serve loro meglio.

La nostra filosofia: Un approccio non dogmatico è il migliore

A Paracelso, non sosteniamo approcci di trattamento rigidi e veloci. Crediamo che l'obiettivo del trattamento sia quello di rendere la vita migliore e più sana per i tossicodipendenti, e che un trattamento efficace non è mai una questione in bianco e nero, o l'uno o l'altro.

Ogni persona viene accettata dove si trova al momento, senza giudizi o proclami su cosa sia meglio per quell'individuo. Forniamo la terapia individuale di cui ogni persona può avere bisogno, inclusa la guida per lavorare attraverso depressione, trauma o altri problemi sottostanti come i problemi di salute fisica, siano essi molti o pochi.

Offriamo supporto completo a coloro che credono che l'astinenza totale sia l'opzione migliore. Tuttavia, crediamo che per alcuni individui l'ideale dell'astinenza totale sia schiacciante e che la riduzione del danno possa essere il primo passo di un lungo viaggio verso l'astinenza totale - non un modo per condonare un comportamento pericoloso.

Forniamo ampia educazione e informazione e forniamo una guida attraverso il processo di prendere decisioni ben ragionate. Allo stesso modo, mentre il nostro trattamento non prevede un approccio a 12 passi, facilitiamo gli incontri per i clienti che li trovano utili. In breve, i bisogni e i desideri del cliente vengono sempre prima, camminiamo con loro, fianco a fianco.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2016-03-23 12:17:25 e tradotto in Italiano nel 2021

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati