Stimolazione magnetica transcranica per la depressione

La depressione cronica è curabile per la maggior parte delle persone, ma a volte la consulenza, i farmaci antidepressivi e i trattamenti alternativi come la meditazione mindfulness per la depressione non riescono a fornire un sollievo adeguato. I ricercatori cercano da tempo forme di trattamento più efficaci e sembra che la stimolazione magnetica transcranica (TMS) possa fornire alcune risposte.

La TMS è stata sviluppata negli anni '80 e approvata dalla U.S. Food and Drug Administration nel 2008. La ricerca è in corso, ma molti studi mostrano grandi promesse. Uno studio a lungo termine che ha coinvolto 250 pazienti ha indicato che il 68% ha mostrato un miglioramento dopo un anno e il 45% una remissione completa dei sintomi. Questi risultati sono stati presentati all'American Psychiatric Association nel 2013.

I pazienti interessati ai trattamenti TMS saranno prima sottoposti a una valutazione fisica e psicologica per assicurarsi che il trattamento sia appropriato. La TMS potrebbe non fornire risposte per tutti ed è impossibile dire in anticipo se funzionerà o meno.

Una seduta di TMS comporta il posizionamento di una bobina elettromagnetica vicino alla fronte. La bobina eroga un impulso elettrico alla corteccia prefrontale, la regione del cervello coinvolta nell'umore e nella depressione. L'impulso può anche attivare altre aree del cervello che mostrano una ridotta attività associata alla depressione.

I trattamenti, spesso offerti presso cliniche private specializzate in depressione o riabilitazioni per la depressione, sono prescritti da un medico TMS ed eseguiti dal medico o da un tecnico addestrato. Le sessioni di TMS, che durano da 30 a 40 minuti, sono completamente non invasive e non richiedono procedure chirurgiche. I pazienti sono svegli e vigili durante il trattamento e sono in grado di tornare immediatamente alle attività normali.

La TMS è sicura per la maggior parte delle persone, ma ci sono alcuni possibili effetti collaterali. I più comuni sono un leggero mal di testa, vertigini e piccoli fastidi o formicolii dove sono stati posizionati gli elettrodi. Alcuni pazienti riportano perdita dell'udito, dato che la macchina TMS è molto rumorosa. Tuttavia, questo accade raramente se le orecchie sono adeguatamente protette. In casi molto rari, i pazienti possono sperimentare mania o convulsioni.

Un corso di trattamento richiede generalmente da tre a cinque sessioni a settimana per quattro o sei settimane. Alcune persone possono aver bisogno di trattamenti occasionali di "richiamo" se i sintomi ricompaiono.

La TMS funziona per la dipendenza e l'abuso di sostanze?

La ricerca sulla TMS e la dipendenza è agli inizi ed è troppo presto per considerare la TMS un trattamento efficace per la dipendenza. A differenza della depressione, che viene trattata in un'area del cervello facilmente accessibile, la dipendenza richiede un trattamento molto più profondo nella corteccia prefrontale. Tuttavia, studi preliminari indicano che potrebbe esserci una certa riduzione delle cravings.

Esiste qualche dubbio

La comunità medica non ha dato alla TMS un voto di fiducia completo. Non tutti sono convinti che funzioni e alcuni pensano che i benefici siano da piccoli a moderati. Tuttavia i risultati di studi più recenti sono più positivi e alcune compagnie assicurative ora coprono la TMS come trattamento per la depressione.

Sembra che la TMS possa valere un tentativo per le persone che hanno esaurito altre forme di trattamento per la depressione. In alcuni casi, la TMS è più efficace se usata in combinazione con counseling, integratori e, in alcuni casi, farmaci.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2017-07-02 19:56:01 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

12 − 9 =

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati