Trattamento assistito da farmaci per la dipendenza da oppioidi: Trattamento per i super ricchi

Cassipa

Cassipa, che contiene naloxone e buprenofina, è una pellicola sublinguale
applicata sotto la lingua. L'uso regolare riduce le voglie e
i sintomi di astinenza senza lo spiacevole ciclo di alti e bassi
generalmente associato alla dipendenza da oppioidi.

Kratom

Anche se il kratom è stato usato in Asia per secoli, alcuni specialisti della dipendenza
pensano che l'antidolorifico a base di erbe sia un'arma importante nella
lotta alla dipendenza da oppioidi. Ha un grande seguito tra le persone
che credono che li abbia aiutati a gestire il dolore e il disagio dell'astinenza da oppioidi
.

Altri sono preoccupati, però, che il kratom possa creare dipendenza e che
possa indurre depressione respiratoria, inclusa una respirazione lenta e superficiale
e che potenzialmente possa fermare completamente la respirazione.

La linea di fondo è che sono necessarie ulteriori ricerche e l'erba, che
è illegale in alcuni paesi, deve essere usata con molta attenzione. Un centro di trattamento qualificato
può consigliarle sul suo uso.

Naltrexone/Clonadina

Naltrexone è un farmaco comunemente usato che blocca gli effetti degli oppioidi
e dell'alcol. Ha aiutato molti dipendenti da oppioidi e alcolisti
a rimanere senza sostanze.

Ricerche più recenti indicano che i benefici aumentano e la durata
dei sintomi di astinenza si riduce quando il naltrexone è combinato con
la clonadina.

Cassipa

Cassipa, che contiene naloxone e buprenofina, è una pellicola sublinguale
applicata sotto la lingua. L'uso regolare riduce le voglie e
i sintomi di astinenza senza lo spiacevole ciclo di alti e bassi
generalmente associato alla dipendenza da oppioidi.

Kratom

Anche se il kratom è stato usato in Asia per secoli, alcuni specialisti della dipendenza
pensano che l'antidolorifico a base di erbe sia un'arma importante nella
lotta alla dipendenza da oppioidi. Ha un grande seguito tra le persone
che credono che li abbia aiutati a gestire il dolore e il disagio dell'astinenza da oppioidi
.

Altri sono preoccupati, però, che il kratom possa creare dipendenza e che
possa indurre depressione respiratoria, inclusa una respirazione lenta e superficiale
e che potenzialmente possa fermare completamente la respirazione.

La linea di fondo è che sono necessarie ulteriori ricerche e l'erba, che
è illegale in alcuni paesi, deve essere usata con molta attenzione. Un centro di trattamento qualificato
può consigliarle sul suo uso.

Agonisti alfa-2 adrenergici

Anche se la ricerca è limitata, sembra che la clonadina e altri
agonisti alfa-2 adrenergici siano utili per minimizzare la gravità dell
astinenza da oppioidi, così come la durata della disintossicazione.

Lofexidine hydrochloride è un agonista alfa-2 adrenergico approvato in
Gran Bretagna. Le persone che usano lofexidine riescono a disintossicarsi molto più velocemente di
quelle che usano buprenorfina. I sintomi di astinenza sono minimizzati ma non
completamente eliminati; tuttavia le voglie psicologiche non vengono
soppresse.

A differenza della buprenorfina, la clonidina e la lofexidina non contengono narcotici.

Naltrexone/Clonadina

Naltrexone è un farmaco comunemente usato che blocca gli effetti degli oppioidi
e dell'alcol. Ha aiutato molti dipendenti da oppioidi e alcolisti
a rimanere senza sostanze.

Ricerche più recenti indicano che i benefici aumentano e la durata
dei sintomi di astinenza si riduce quando il naltrexone è combinato con
la clonadina.

Cassipa

Cassipa, che contiene naloxone e buprenofina, è una pellicola sublinguale
applicata sotto la lingua. L'uso regolare riduce le voglie e
i sintomi di astinenza senza lo spiacevole ciclo di alti e bassi
generalmente associato alla dipendenza da oppioidi.

Kratom

Anche se il kratom è stato usato in Asia per secoli, alcuni specialisti della dipendenza
pensano che l'antidolorifico a base di erbe sia un'arma importante nella
lotta alla dipendenza da oppioidi. Ha un grande seguito tra le persone
che credono che li abbia aiutati a gestire il dolore e il disagio dell'astinenza da oppioidi
.

Altri sono preoccupati, però, che il kratom possa creare dipendenza e che
possa indurre depressione respiratoria, inclusa una respirazione lenta e superficiale
e che potenzialmente possa fermare completamente la respirazione.

La linea di fondo è che sono necessarie ulteriori ricerche e l'erba, che
è illegale in alcuni paesi, deve essere usata con molta attenzione. Un centro di trattamento qualificato
può consigliarle sul suo uso.

Buprenorfina

Buprenorfina è un farmaco a base di oppioidi che produce effetti euforici molto più deboli
dell'eroina o della morfina. Anche se non è nuovo nel
mondo del trattamento, vale la pena menzionarlo per la sua capacità di diminuire marcatamente
i cicli estremi di voglie e sintomi di astinenza, diminuendo così
sostanzialmente il rischio di ricaduta.

La buona notizia è che la buprenorfina è ora disponibile in un'iniezione mensile
, il che significa che gli utenti non devono più prendere una pillola ogni
giorno.

Anche relativamente nuovo è Probuphine, un inserto simile a un fiammifero che
si infila sotto la pelle e rilascia una dose costante e bassa di buprenorfina
nel corpo per diversi mesi.

Agonisti alfa-2 adrenergici

Anche se la ricerca è limitata, sembra che la clonadina e altri
agonisti alfa-2 adrenergici siano utili per minimizzare la gravità dell
astinenza da oppioidi, così come la durata della disintossicazione.

Lofexidine hydrochloride è un agonista alfa-2 adrenergico approvato in
Gran Bretagna. Le persone che usano lofexidine riescono a disintossicarsi molto più velocemente di
quelle che usano buprenorfina. I sintomi di astinenza sono minimizzati ma non
completamente eliminati; tuttavia le voglie psicologiche non vengono
soppresse.

A differenza della buprenorfina, la clonidina e la lofexidina non contengono narcotici.

Naltrexone/Clonadina

Naltrexone è un farmaco comunemente usato che blocca gli effetti degli oppioidi
e dell'alcol. Ha aiutato molti dipendenti da oppioidi e alcolisti
a rimanere senza sostanze.

Ricerche più recenti indicano che i benefici aumentano e la durata
dei sintomi di astinenza si riduce quando il naltrexone è combinato con
la clonadina.

Cassipa

Cassipa, che contiene naloxone e buprenofina, è una pellicola sublinguale
applicata sotto la lingua. L'uso regolare riduce le voglie e
i sintomi di astinenza senza lo spiacevole ciclo di alti e bassi
generalmente associato alla dipendenza da oppioidi.

Kratom

Anche se il kratom è stato usato in Asia per secoli, alcuni specialisti della dipendenza
pensano che l'antidolorifico a base di erbe sia un'arma importante nella
lotta alla dipendenza da oppioidi. Ha un grande seguito tra le persone
che credono che li abbia aiutati a gestire il dolore e il disagio dell'astinenza da oppioidi
.

Altri sono preoccupati, però, che il kratom possa creare dipendenza e che
possa indurre depressione respiratoria, inclusa una respirazione lenta e superficiale
e che potenzialmente possa fermare completamente la respirazione.

La linea di fondo è che sono necessarie ulteriori ricerche e l'erba, che
è illegale in alcuni paesi, deve essere usata con molta attenzione. Un centro di trattamento qualificato
può consigliarle sul suo uso.

Il trattamento assistito da farmaci (MAT) ha aiutato
innumerevoli persone con la difficile dipendenza dagli oppioidi
. Il trattamento continua a migliorare man mano che si sviluppano nuovi farmaci
e si migliorano quelli vecchi.

Le prospettive sono particolarmente positive quando il denaro non è un oggetto e le rigide
regole e linee guida stabilite dalle compagnie di assicurazione non ostacolano
l'ultimo trattamento all'avanguardia.

Ecco alcune delle ultime notizie sul trattamento assistito da farmaci per la dipendenza da oppioidi.

Buprenorfina

Buprenorfina è un farmaco a base di oppioidi che produce effetti euforici molto più deboli
dell'eroina o della morfina. Anche se non è nuovo nel
mondo del trattamento, vale la pena menzionarlo per la sua capacità di diminuire marcatamente
i cicli estremi di voglie e sintomi di astinenza, diminuendo così
sostanzialmente il rischio di ricaduta.

La buona notizia è che la buprenorfina è ora disponibile in un'iniezione mensile
, il che significa che gli utenti non devono più prendere una pillola ogni
giorno.

Anche relativamente nuovo è Probuphine, un inserto simile a un fiammifero che
si infila sotto la pelle e rilascia una dose costante e bassa di buprenorfina
nel corpo per diversi mesi.

Agonisti alfa-2 adrenergici

Anche se la ricerca è limitata, sembra che la clonadina e altri
agonisti alfa-2 adrenergici siano utili per minimizzare la gravità dell
astinenza da oppioidi, così come la durata della disintossicazione.

Lofexidine hydrochloride è un agonista alfa-2 adrenergico approvato in
Gran Bretagna. Le persone che usano lofexidine riescono a disintossicarsi molto più velocemente di
quelle che usano buprenorfina. I sintomi di astinenza sono minimizzati ma non
completamente eliminati; tuttavia le voglie psicologiche non vengono
soppresse.

A differenza della buprenorfina, la clonidina e la lofexidina non contengono narcotici.

Naltrexone/Clonadina

Naltrexone è un farmaco comunemente usato che blocca gli effetti degli oppioidi
e dell'alcol. Ha aiutato molti dipendenti da oppioidi e alcolisti
a rimanere senza sostanze.

Ricerche più recenti indicano che i benefici aumentano e la durata
dei sintomi di astinenza si riduce quando il naltrexone è combinato con
la clonadina.

Cassipa

Cassipa, che contiene naloxone e buprenofina, è una pellicola sublinguale
applicata sotto la lingua. L'uso regolare riduce le voglie e
i sintomi di astinenza senza lo spiacevole ciclo di alti e bassi
generalmente associato alla dipendenza da oppioidi.

Kratom

Anche se il kratom è stato usato in Asia per secoli, alcuni specialisti della dipendenza
pensano che l'antidolorifico a base di erbe sia un'arma importante nella
lotta alla dipendenza da oppioidi. Ha un grande seguito tra le persone
che credono che li abbia aiutati a gestire il dolore e il disagio dell'astinenza da oppioidi
.

Altri sono preoccupati, però, che il kratom possa creare dipendenza e che
possa indurre depressione respiratoria, inclusa una respirazione lenta e superficiale
e che potenzialmente possa fermare completamente la respirazione.

La linea di fondo è che sono necessarie ulteriori ricerche e l'erba, che
è illegale in alcuni paesi, deve essere usata con molta attenzione. Un centro di trattamento qualificato
può consigliarle sul suo uso.

Questo articolo è stato pubblicato in inglese 2018-11-21 20:38:58 e tradotto in Italiano nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sei + 20 =

I messaggi più recenti

I nostri articoli e comunicati stampa privati